“Ticket to read on the road”, il camper “stazione radio” in giro per l’Italia

Un programma radiofonico e un camper, la voglia di parlare con gli altri e di raccontare il mondo esterno: l’Italia dei confini nuovamente aperti, nazionali e regionali. “Ticket to read on the road” è la trasmissione “in viaggio” di Margherita Schirmacher, giovane speaker di Radio Kaos Italy. “Il programma – che parla di libri e di musica – in realtà esiste da un anno (“Ticket to read” n.d.r.) e andava in onda tre volte alla settimana sulle frequenze della stazione radio. Durante i mesi del lockdown non potevo andare in studio e quindi ho fatto tutto direttamente da casa. Avevo gli strumenti: mixer, microfoni e software”, racconta Margherita.

Durante le dirette dal salotto della casa di Roma la speaker di origini toscane si era posta qualche domanda. “Visto che potevo trasmettere da casa mi sono chiesta: non è possibile rendere il mio studio mobile? Ho iniziato a sognare di avere un camper e di viaggiare una volta terminato il lockdown e finite le restrizioni”. La risposta è arrivata grazie al sostegno della piattaforma Goboony. “Loro è come se fossero l'”Airbnb dei camper”. Erano interessati all’idea di una ragazza, giovane e sola, che al momento della riapertura dei confini regionali andasse in giro a raccontare quello che sta succedendo”, racconta Margherita.

Margherita Schirmacher

La prima puntata di “Ticket to read on the road” è andata in onda giovedì 4 giugno. “Mi trovavo a Fiamignano, in provincia di Rieti. Ho parlato con il musicista Carlo Valente, che mi ha raccontato delle difficoltà del suo paese, abbandonato, con tanti ruderi e molte case disponibili e sfitte”, afferma Margherita. Per la seconda puntata sarebbe dovuta andare in Umbria, vicino a Orvieto. L’obiettivo era quello di parlare del progetto di Borgo Consapevole, un’iniziativa che mira a ripopolare il territorio e a riscoprire gli antichi mestieri. Ma il maltempo ha rovinato il palinsesto della trasmissione. “Sono dovuta rimanere ferma e mi trovo nei pressi del Lago di Piediluco: ho varcato il confine laziale di ottocento metri”, scherza Margherita.

“Ticket to read on the road” infatti non ha un programma di viaggio preciso, tappe già prefissate. “Sicuramente rimarrò in giro con il camper per una decina di giorni e mi muoverò nelle regioni dell’Italia centrale. Mi piace però avere un calendario variabile e vivere del mood di giornata”. L’obiettivo della trasmissione? “Intervistare e interagire con le persone interessanti che incontro. Ho voglia di ricostruire “un affresco di sognatori” che stanno costruendo realtà in Italia”, afferma Margherita.

Gli ascoltatori abituali del programma hanno risposto bene alla novità “mobile”. “Mi seguono molto sui miei canali social, dove pubblico sempre un video teaser che anticipa la puntata”. Per Margherita l’avventura di speaker in viaggio non finirà con “Ticket to read on the road”. “Quando terminerò con il camper me ne andrò in barca. Il musicista Andrea Palombini mi ha proposto di partecipare a “Onde Sonore”, progetto che si terrà su un’imbarcazione e dove saranno presenti una serie di artisti”.

RICCARDO PIERONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *