Nessuno spazio vuoto: la natura e la pandemia

Natura abhorret a vacuoLa natura non ama i vuoti. Ovunque ci sia uno spazio libero lei lo riempie.
Nel silenzio di questi giorni è l’eco di piante ed animali a farsi sentire. Le cronache delle ultime settimane ci hanno raccontato la loro ricomparsa in luoghi fortemente antropizzati, cioè condizionati dalla presenza e dall’attività umana. E ci stanno mostrando quello che da molti è stato definito il riscatto della natura. Esito delle strategie di lockdown e di quarantena forzata applicate in Italia dall’inizio del mese di marzo.

Ascolta “Nessuno spazio vuoto: la natura e la pandemia” su Spreaker.

RICCARDO LIGUORI 

RICCARDO PIERONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *