Spazio pubblico online, al via l’appuntamento settimanale di Unito per riflettere oltre la pandemia

Non solo intrattenimento. Ora più che mai i social sono diventati lo spazio ideale per avviare confronti più approfonditi sul nuovo periodo storico che stiamo vivendo. Così le bacheche di Facebook si riempiono di conferenze, dirette di esperti, dialoghi tra professori. Anche l’Università di Torino fa la sua parte con un appuntamento settimanale, “Spazio pubblico online”. Ogni mercoledì alle 18 sulla pagina Facebook di Unito ricercatori, esperti e studenti si confronteranno in diretta su aspetti legati alla pandemia per provare a rispondere alle grandi -e piccole- domande che tutti ci stiamo facendo. La serie di incontri virtuali inizia oggi, mercoledì 22 aprile, con l’inaugurazione dell’iniziativa promossa dai dipartimenti di Cultura Politiche e Società, Giurisprudenza e Economia e Statistica “Cognetti de Martiis” e che vede anche la partecipazione della SSST – Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi di UniTo.

Si parte con un incontro dal titolo “Salute pubblica e pandemia”, in cui due studenti dialogheranno con il Rettore e i professori Giuseppe Costa, del dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, e Giovanni Di Perri della divisione malattie infettive del dipartimento di Discipline Medico Chirurgiche. A moderare l’evento Cecilia Pennacini del dipartimento di Culture, Politica, Società.

I prossimi appuntamenti saranno il 29 aprile con l’incontro “Perchè non è colpa di un pipistrello. Crisi ambientale e crisi sanitaria”, in cui gli studenti dialogheranno con il Meteorologo Luca Mercalli e Silvana Dalmazzone del dipartimento di Economia e Statistica.  Mercoledì 6 maggio invece Fabrizio Barca del Forum diseguaglianze e diversità si confronterà con Joselle Dagnes del dipartimento di Culture, Politica, Società nell’incontro dal titolo “Più o meno diseguaglianze dopo l’emergenza sanitaria”.

ROBERTA LANCELLOTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *