“Invecchiare in campagna e collina”, presentato il volume del centro studi piemontese Cornaglia

Nelle colline patrimonio Unesco di Langhe e Roero si invecchia meglio. È quanto emerso dall’ultimo studio del Centro Cornaglia, presentato lo scorso 7 febbraio nella sede dell’Asl Cn2 Alba-Bra. Il centro di ricerca si occupa da più di trent’anni di studiare il tema dell’invecchiamento della popolazione.
Il volume, “Invecchiare in campagna e collina. L’invecchiamento nelle aree rurali, ambente, vita socialità, assistenza e cure, l’esempio del territorio dell’Asl CN2 Alba-Bra-Langhe e Roero”, è frutto di una lavoro corale tra gli operatori del settore sanitario e i giornalisti Gian Mario Ricciardi, già direttore Rai Piemonte, Andrea Caglieris, vice caporedattore della Rai Piemonte, e Adriana Riccomagno, che hanno condotto interviste ai vari attori che concorrono alla gestione dell’assistenza agli anziani (case di riposo, associazioni di volontariato, geriatri).

Sul territorio regionale, l’azienda sanitaria ha avviato nel tempo diverse iniziative rivolte alla terza età. Il progetto “Argento attivo”, ideato dal servizio di Epidemiologia, diretto dalla dottoressa Laura Marinaro, è volto a promuovere la salute e il benessere psico-sociale degli anziani. Finanziato inizialmente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (Crc), ha coinvolto negli anni altre tre regioni: Veneto, Marche e Sicilia, anche grazie ai fondi erogati dal Ministero della Salute.
Tra le attività principali c’è l’organizzazione di corsi per migliorare l’assistenza fornita dai caregiver, cioè familiari, badanti e volontari che si prendono cura degli anziani, e la promozione di un uso più consapevole e responsabile dei servizi sociosanitari.

La Asl Cn2 di Alba e Bra insieme a quella di Roma 1 è stata la prima ad aderire al progetto dell’infermiere di comunità: una figura professionale che, per far fronte alla distanza tra i piccoli centri e le città di Alba e Bra, farà da punto di contatto tra il Servizio sanitario nazionale e la comunità parrocchiale, per rendere più efficace la tutela e la promozione della salute. Con particolare attenzione alle persone in condizioni di disagio sociosanitario.

Tutte le pubblicazioni del Centro Cornaglia sono consultabili gratuitamente sul sito.

FRANCESCA SORRENTINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *