Liveblog - Diodato sbanca il Festival di Sanremo 2020 con la canzone “Fai rumore”

Diodato ha vinto la 70esima edizione del festival della canzone italiana di Sanremo. Un trionfo per il cantautore originario di Taranto e la sua canzone Fai rumore. Ha dedicato il successo alla sua città, vessata da tante difficoltà, e alla sua famiglia: «Da sempre mi sostiene e “fa tanto rumore”». Oltre al primo posto, Diodato ha conquistato anche i premi della critica “Mia Martini” e quello della sala stampa “Lucio Dalla”. «Nel mio percorso ho suonato anche in concerti dove ad ascoltarmi c’erano otto persone, ma ho imparato a dedicare tutto me stesso alla musica in qualunque situazione».

Il secondo posto è andato a Francesco Gabbani con Viceversa, vincitore anche del premio “Tim Music” al pezzo più ascoltato in radio. Sul gradino più basso del podio la band Pinguini Tattici Nucleari con Ringo Starr. Gli altri premi intitolati a “Sergio Bardotti” per il miglior testo e a “Giancarlo Bigazzi” per la miglior composizione musicale sono andati a Eden di Rancore e a Ho amato tutto di Tosca.

The liveblog has ended.

  • In attesa del vincitore: Fiorello omaggia il cantante Fred Bongusto, scomparso tre mesi fa all’età di 84 anni, cantando Amore Fermati. Diletta Leotta interpreta una versione rivisitata della famosa canzone popolare siciliana Ciuri ciuri. Il ballerino Ivan Cottini, concorrente di Amici ora affetto dalla sclerosi multipla si è esibito sul palco: “La diversità è bellezza ed è un valore aggiunto per la società”.

     

  • Francesco Gabbani (Viceversa), Diodato (Fai rumore) e i Pinguini Tattici Nucleari (Ringo Starr) sono i tre finalisti di Sanremo 2020! Ora si riapre il voto per tutte e tre le “giurie” per i prossimi minuti.

     

  • Con la canzone del rapper Rancore Eden si sono chiuse le esibizioni dei ventitré concorrenti in gara. Tra pochi minuti sarà svelata la classifica finale dall’ultima alla quarta posizione. Tra i primi tre ci sarà il vincitore che sarà stabilito riaprendo il televoto: il voto da casa peserà per il 34%, quello della sala stampa (già concluso alle 22:30) peserà per il 33% così come quello della giuria “demoscopica”.

  • È il momento del primo super ospite della serata finale. Biagio Antonacci canta il suo ultimo singolo Ti saprò aspettare e un “medley” di alcuni dei suoi più grandi successi: Iris, Quanto tempo ancora e Liberatemi.

    Ingrandisci

    Biagio-Antonacci

    Biagio Antonacci sul palco del festival di Sanremo

  • Sarà l’ultima ovazione di questo Sanremo per lui? Ogni volta la presentazione delle Vibrazioni è stata seguita dalle parole “dirige il maestro Beppe Vessicchio”. Dopo un’assenza di qualche anno Vessicchio ha deciso di tornare a Sanremo nell’ambito della collaborazione con la band milanese, impegnata in un tour teatrale che riprenderà da marzo. Particolarità: la loro canzone Dov’è è sempre stata accompagnata dall’interpretazione nella lingua dei segni di Mauro Iandolo.

  • Le esibizioni di Achille Lauro nell’interpretare la sua Me ne frego regalano ogni volta una sorpresa e un costume diversi. Dopo la rappresentazione del San Francesco di una delle storie della basilica superiore di Assisi attribuita a Giotto, l’omaggio a David Bowie con uno dei suoi alter ego, Ziggy Stardust, nella serata delle cover per celebrare la 70esima edizione del festival. Ieri sera il look ispirato alla marchesa Luisa Casati Stampa, musa e amante di Gabriele D’Annunzio, oggi ha sceso le scale dell’Ariston vestito nientemeno che da Regina Elisabetta I.

  • Con Piero Pelù è iniziato il secondo terzo di esibizioni dei cantanti in gara. La sua canzone Gigante è dedicata al nipote, molto più grande di un bimbo ai suoi occhi di nonno. Per il rocker fiorentino questa è stata la prima partecipazione al festival. Un’esibizione notevole per grinta ed energia, culminata con lo scippo della borsa di una signora nelle prime file della platea.

  • Tiziano Ferro questa sera ha iniziato il suo intervento con un breve monologo a meno di due settimane dal suo 40esimo compleanno. Il cantante di Latina è stato ospite fisso di questa edizione del festival. Nelle serate di mercoledì e giovedì non ha apprezzato l’orario in cui sono state messe in scaletta le sue esibizioni, ben oltre la mezzanotte. Da una sua battuta infelice sulla loquacità di Fiorello con la proposta di lanciare l’hashtag #Fiorellostattezitto è nata una polemica rientrata ufficialmente ieri sera, ma che ha avuto comunque conseguenze.

    Visualizza questo post su Instagram

    #fatevenarisata

    Un post condiviso da Tiziano Ferro (@tizianoferro) in data:

  • Leo Gassman è salito sul palco dell’Ariston per cantare la sua Vai bene così con cui ha vinto Sanremo Giovani. Noto dalla sua partecipazione a X-Factor 12, il giovane cantautore romano figlio e nipote d’arte si è distinto non solo per talento ma anche per le sue maniere gentili davanti al pubblico. Da lunedì ha dichiarato che tornerà in università a Roma dove sta studiando Scienze della comunicazione.

  • Dopo l’imitazione di Fiorello nelle puntate di mercoledì e venerdì, anche Amadeus indossa una parrucca bionda e ricorda Maria De Filippi. Aveva promesso di farlo se gli ascolti record fossero proseguiti oltre la serata inaugurale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *