Rancore: “Nella mia Eden mi interrogo sulle scelte di tutti noi”

Il terz’ultimo posto della classifica provvisoria non lo premia, ma la critica e il pubblico a cui piace un rap concettuale lo apprezzano già da tempo. Rancore era salito sul palco del Festival di Sanremo nel 2019 per duettare insieme a Daniele Silvestri, quest’anno si è presentato in prima persona con la sua Eden.
La sua esperienza parte dal freestyle, dalla musica meno sotto i riflettori, ma lui dice di non sentire la pressione dell’Ariston: “Nasco dal rap sotterraneo dove la competizione è cruciale. Le sfide non mi spaventano”.

Il percorso è partito in salita, ma lui è convinto delle sue scelte: “Può darsi che il linguaggio della mia musica abbia bisogno di più di un ascolto. Intraprendere la strada di cui uno è convinto penso che sia sempre la scelta giusta, anche quando gli altri magari non sono d’accordo”. Proprio la scelta è il tema centrale della sua canzone, rappresentato dal simbolo della mela, dal Paradiso perduto agli strumenti tecnologici di oggi. “Dalla creazione a ora siamo sempre di fronte a grandi scelte. Nella canzone mi domando: quali mezzi ci hanno dato per decidere insieme? Quali per dividerci?”.

LUCA PARENA

Tags from the story
, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *