Sesta simulazione di agenzia, 13 gennaio 2020

AFN:CRO – ore 13.04 –

CORTEO LAVORATORI EX EMBRACO: DISTRIBUITI VOLANTINI INTITOLATI “UN FUTURO INFRANTO”

Torino, 13/01/2020 – I lavoratori della ex Embraco, l’azienda brasiliana che produce compressori per frigoriferi, hanno manifestato questa mattina a Torino contro la chiusura dello stabilimento a Riva di Chieri il 10 gennaio 2018. Il corteo di oltre 150 operai è partito dalla rotonda di fronte all’Auchan in Corso Giulio Cesare, raggiungendo poi la sede dell’Iveco. In un volantino distributo agli automobilisti di passaggio e intitolato “Un futuro infranto”, i lavoratori chiedono alla Whirpool e alle istituzioni di “Mettere in atto tutte le possibili soluzioni per salvaguardare il posto di lavoro di oltre 400 persone”. L’Embraco, controllata dal Gruppo Whirlpool e oggi di proprietà della Ventures, aveva accettato il piano di reindustrializzazione promosso dal Governo nel 2018 per evitare la perdita del posto di lavoro per 409 persone. Sul volantino si legge che “non si è realizzato nulla di quel piano industriale e la Ventures non ha più neanche la capacità economica per pagare le sue vertenze verso di noi”. CHM

AFN:CRO – ore 12.25 –

SMOG A TORINO/2: SITUAZIONE IN PEGGIORAMENTO SECONDO LA NUOVA RILEVAZIONE DELL’ARPA PIEMONTE

Torino, 13/01/2020 – Sono state pubblicate le stime della qualità dell’aria dopo la nuova rilevazione di questa mattina effettuata dall’Arpa Piemonte. Nella giornata di domani i valori di particolato sospeso rimarranno tra i 50 µg/m³ e i 75 µg/m³ in tutta la regione, ad eccezione della provincia di Biella. Per le giornate di martedì 14 e mercoledì 15 gennaio i valori saliranno invece tra i 75µg/m³ e i 100µg/m³ a Torino e negli undici comuni dell’agglomerato urbano (Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria). Il valore numerico della rilevazione è atteso per la mattinata di domani. FEC

AFN:CRO – ore 12.08 –

PRESENTATA LA MOZIONE PER INCENTIVARE L’UTILIZZO DI ACQUA DEL RUBINETTO NEI LOCALI PUBBLICI

Torino, 13/01/2020 – Si sono riunite in seduta congiunta la terza e la sesta commissione consiliare per discutere la mozione presentata dalla consigliera Daniela Albano (M5S), Azioni volte ad incentivare l’uso di acqua del rubinetto nei pubblici esercizi. La mozione prevede di realizzare iniziative che promuovano l’offerta agli avventori dei pubblici esercizi di somministrazione del territorio di Torino dell’acqua del rubinetto in caraffa e di creare campagne di sensibilizzazione sul tema. Si prevedono inoltre una serie di controlli negli esercizi che partecipano al progetto e si cercherà di coinvolgere le associazioni di categoria. “Si tratta di una questione di rispetto per l’ambiente – ha detto la consigliera Albano -. Potrebbe essere un modo efficace per ridurre i rifiuti. Inoltre offrire l’acqua negli esercizi pubblici è un modo per rispettare i clienti, dal momento che l’acqua è un diritto”.
Per quanto riguarda l’impatto economico i firmatari della mozione hanno previsto di utilizzare gli sgravi sulla Tariffa Rifiuti già previsti dal regolamento comunale e di creare percorsi facilitati per accedervi per chi intende partecipare alla campagna. L’assessore al Commercio Alberto Sacco ha dichiarato che “la giunta accoglie con favore la mozione e se venisse approvata si impegna a parlare con le associazioni di categoria per stipulare accordi”. JAT

AFN:CRO – ore 11.47 –

A GENNAIO 2020 RALLENTA LA DOMANDA DI LAVORO DELLE IMPRESE PIEMONTESI

Torino, 13/01/2020 – È stato pubblicato il Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, sulla domanda di lavoro delle imprese del Piemonte. Le entrate programmate per gennaio 2020 sono circa 36.450, pari a 980 unità in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (-2,6%): il 63% riguarderà lavoratori dipendenti, mentre il 37% sarà rappresentato da lavoratori non alle dipendenze. Nel 31% dei casi le entrate previste saranno stabili (era il 23% a gennaio 2019), ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 69% saranno a termine, cioè a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita. Complessivamente nel trimestre gennaio-marzo 2020 le entrate stimate raggiungeranno le 78.960 unità, circa 7 mila in meno rispetto a quanto previsto nel primo trimestre 2019. Delle 36.450 entrate previste in Piemonte nel mese di gennaio 2020, il 20,3% è costituito da laureati (in crescita rispetto al 18% di gennaio 2019) e il 38% da diplomati; le qualifiche professionali rappresentato il 25,7% e il 16% è riservato alla scuola dell’obbligo. ADR

AFN:CRO – ore 11.33 –

5 MILIONI OFFERTI DAL MINISTERO DEI BENI CULTURALI NEL DIBATTITO SUL FUTURO DELLA CAVALLERIZZA REALE

Torino, 13/01/2020 – È ripreso ieri pomeriggio, domenica 12 gennaio, il dibattito sul futuro della Cavallerizza Reale. Alla prima riunione dell’anno nuovo dell’Assemblea 14:45, nell’Aula Magna d’Ateneo in via Verdi, è intervenuto anche l’assessore all’Urbanistica Antonino Iaria che ha presentato i punti salienti del Progetto unitario di riqualificazione (Pur) sulle unità minime di intervento e sulle destinazioni d’uso del complesso parte delle Residenze sabaude.
La Giunta ha accolto il progetto con una delibera dello scorso 30 dicembre e dato conferma della disponibilità del Ministero dei beni culturali a contribuire con 5 milioni di euro alle opere di ristrutturazione del complesso. Il Pur propone uno scorporamento tra pubblico e privato delle aree attualmente proprietà del Comune attraverso la Cct, Cartolarizzazione Città di Torino srl. Una prospettiva rigettata dai membri dell’Assemblea 14:45, che dal maggio 2014 al novembre 2019 hanno occupato e autogestito gli spazi di Cavallerizza. La legale rappresentante dell’Assemblea, Giovanna Preve, ha esposto nel suo intervento un progetto di riqualificazione alternativo elaborato dal dipartimento di architettura creativa del gruppo. L’assessore Iaria ha chiarito così la posizione del Comune: “La presa d’atto della proposta di Pur era dovuta. In generale non siamo d’accordo con un progetto che renda Cavallerizza poco unitaria. L’intento dell’amministrazione resta quello di estendere gli spazi aperti alla cittadinanza e di creare un polo culturale, ma ci sono dei vincoli che dobbiamo rispettare. Il primo obiettivo è presentare un piano di recupero secondo i criteri che ci sono imposti per ricevere i finanziamenti offerti dal ministero”. LUP

AFN:CRO – ore 11:30 –

INCIDENTI SUL LAVORO: I SINDACATI HANNO INDETTO UNO SCIOPERO

Torino, 13/01/2020 – Dopo l’incidente sul lavoro costato la vita a Ivan Guizzardi, 26enne di Verbania deceduto due giorni fa in uno stabilimento a Pallanzeno, i sindacati hanno indetto uno sciopero di un’ora nella giornata di oggi, 13 gennaio, nel capoluogo piemontese. “Non è accettabile nel 2020 morire di lavoro” ha dichiarato la Segretaria generale della Cisl Piemonte Orientale Elena Ugazio. Il 26enne è la prima vittima sul lavoro del 2020 in Piemonte, su un totale di 13 morti bianche in tutta Italia dall’inizio dell’anno. I dati degli infortuni sul lavoro con esito mortale aggiornati al 30 novembre 2019 parlano di 997 vittime, il 4,7% in meno rispetto al 2018. I morti sul lavoro aumentano “in itinere”, ma diminuiscono sul posto di lavoro. CHM

AFN:CRO – ore 11.28 –

DAZI USA SUL VINO: IL PRESIDENTE DI COLDIRETTI SCRIVE AI COMMISSARI UE

Torino, 13/01/2020 – Il Presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini ha scritto una lettera ai ai Commissari UE all’Agricoltura Janusz Wojciechowski e al Commercio Phil Hogan sul tema dei dazi che potrebbero danneggiare l’export del vino piemontese, auspicando l’intervento del Governo italiano e dell’Europa. Secondo i calcoli della Coldiretti, se entrassero in vigore, negli Stati Uniti una bottiglia di Moscato d’Asti, che oggi è venduta al dettaglio in media a 15-18 dollari, verrebbe a costare 23-27 dollari, con una grave perdita di competitività rispetto ai vini di altre nazionalità non soggetti a tassazione. La preoccupazione è forte soprattutto tra i viticoltori dell’Albese, delle Langhe e del Roero, che esportano il 75% delle bottiglie prodotte per un valore di 450 milioni di euro su un totale stimato di 600 milioni all’anno. ADR

AFN:CUL – ore 11.15 –

PANINI È IL NUOVO EDITORE ITALIANO DEI FUMETTI DC COMICS

Torino, 13/01/2020 – La casa editrice Panini Comics ha appena annunciato di aver stretto un accordo con la DC Comics, editore americano di personaggi come Batman, Superman e Wonder Woman, per la pubblicazione e distribuzione in formato cartaceo e digitale dei fumetti DC. Dal 2 aprile 2020, in concomitanza con la fiera Play di Modena e il Romics a Roma, RW edizioni, che aveva curato negli ultimi 10 anni le edizioni italiane dei fumetti DC lascerà il testimone alla casa del celebre Album dei Calciatori, che possiede già le licenze di pubblicazione dei titoli Marvel, Disney e di molti manga giapponesi, avviandosi così a diventare la principale casa editrice del settore. JAT

AFN: CUL – ore 11.10 –

PROROGATA FINO AL 2 FEBBRAIO LA MOSTRA WO | MAN RAY

Torino, 13/01/2020 – La mostra fotografica Wo | Man Ray, a cura di Walter Guadagnini e Giangavino Pazzola, in corso da Camera – Centro italiano per la fotografia, viene prorogata per due settimane, fino al 2 febbraio. Il percorso espositivo conta più di duecento foto scattate a partire dagli anni ’20 e tutte dedicate alla figura femminile, fonte di ispirazione primaria dell’opera di Man Ray. Tra i pezzi più famosi esposti ci sono “Le Violon d’Ingres” (1924), “Noire et blanche” (1926) e “La Prière” (1930). FRS

AFN: CRO – ore 10.35 –

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA FORMAZIONE PER INSEGNARE NELLA SCUOLA SECONDARIA

Torino, 13/01/2020 – Sono aperte da oggi le iscrizioni alla terza edizione del percorso formativo di 24 CFU per l’insegnamento nella scuola secondaria per l’anno accademico 2019-2020. Il corso, attivato dal Centro Interateneo Formazione Insegnanti (Cifis), è rivolto rivolto ai laureati di qualsiasi Ateneo e agli studenti iscritti all’Università di Torino, al Politecnico di Torino e all’Università degli Studi del Piemonte Orientale. Chi è già in possesso dei 24 CFU può presentare l’istanza di rilascio certificazione unica da oggi, lunedì 13 gennaio, fino alle 15 del 27 gennaio 2020. ADR

AFN:CRO – ore 10.20 –

SMOG A TORINO: MICROPOLVERI NELL’ARIA OLTRE IL LIMITE PER IL 17° GIORNO CONSECUTIVO

Torino, 13/01/2020 – In attesa della rilevazione giornaliera dell’Arpa Piemonte, non sembra migliorare la qualità dell’aria a Torino e nei comuni limitrofi. Secondo le stime di questa mattina, la media di particolato sospeso è pari a 64,6 µg/m³. Per il diciassettesimo giorno consecutivo i livelli di micropolveri nell’aria superano quindi il limite di 50 µg/m³. Lo sforamento per il decimo giorno consecutivo e la conseguente diramazione dell’allerta meteo rossa aveva portato al fermo dei veicoli diesel euro4, euro5 e benzina 1 fino alla giornata di oggi. Gli esperti non prevedono precipitazioni nè vento per i prossimi giorni. Una delle città in cui invece le micropolveri sono calate raggiungendo il livello zero è Alessandria: il Pm10 ha sfiorato il limite massimo, arrivando a quota 49 µg/m³. FEC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *