Venezia in emergenza, alta marea record; Striscia di Gaza, continuano gli scontri dopo il raid israeliano; Trump, oggi iniziano le audizioni per la richiesta di impeachment. Il mondo alle 12:30

Venezia. Questa mattina la città veneta si è svegliata sotto quasi due metri d’acqua. Nella notte l’alta marea ha raggiunto i 187 centimetri, un livello superato solo nel 1966, e la basilica di San Marco ha subito gravissimi danni. Questa mattina, poi, un’altra marea vicina al metro e 50. Sale a due il bilancio delle vittime, entrambe dell’isola di Pellestrina che è stata completamente sommersa dall’acqua. Il sindaco Luigi Brugnaro, ha chiesto lo stato di calamità e il governatore veneto Luca Zaia ha parlato di «devastazione apocalittica e totale”. 

Continuano gli scontro lungo la striscia di Gaza, dopo che il capo del Jihad palestinese è stato ucciso con un raid aereo israeliano. Almeno 18 i palestinesi uccisi dai bombardamenti israeliani sulla striscia di Gaza e 50 i feriti. Cresce la tensione dopo una breve tregua notturna.

ArcelorMittal ha depositato al Tribunale di Milano l’atto di citazione per il recesso del contratto di affitto dell’ex Ilva, e oggi il presidente del tribunale assegnerà la causa per decidere se la rimozione dell’immunità penale legittimi la risoluzione contrattuale. Aria di crisi nel governo, dopo l’incontro tra il premier Giuseppe Conte e i 5 stelle pugliesi, che si sono opposti fermamente alla possibile reintroduzione dello scudo penale proposta da Conte.

Stati Uniti. Oggi il presidente Trump incontrerà il presidente turco Erdogan. Trump cercherà di ottenere la rinuncia ai missili russi S-400 schierati a luglio dalla Turchia, ma soprattutto si parlerà dell’offensiva turca contro i curdi al confine siriano. Iniziano intanto oggi, in diretta TV, le audizioni relative alla richiesta di impeachment per il presidente statunitense Donald Trump.

Hong Kong per il secondo giorno di fila è completamente paralizzata. La metropolitana della città è bloccata dalle barricate, le università sono diventate campi di battaglia e la polizia, in tenuta antisommossa, sta sgomberando il distretto finanziario con gas lacrimogeni.

La Cina intanto ha bloccato l’espatrio del simbolo delle proteste democratiche Joshua Wong, che doveva essere in Italia il 27 novembre per un invito della fondazione Feltrinelli. “Non accettiamo interferenze straniere con le faccende di Hong Kong” ha ribadito  il portavoce del ministro degli esteri cinese.

Tennis. Agli Atp Finals di Londra, l’italiano Matteo Berrettini viene eliminato da Federer che lo batte in due set. Il tennista romano concluderà una stagione comunque trionfale domani giocando contro l’austriaco Thiem.

Tags from the story

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *