Conte all’Unione Europea: “rispetteremo le regole ma serve cambio di passo”; maturità: oggi la seconda prova; Europei under 21: Italia sconfitta 1 a 0 dalla Polonia. Il mondo alle 12.30

In apertura il Consiglio Europeo di oggi pomeriggio. In agenda la discussione sulle nomine dei nuovi commissari. Intanto ieri il premier Conte ha inviato la lettera per aprire il negoziato sulle regole dei conti. Segnali di dialogo con la Commissione per scongiurare la procedura d’infrazione.

E intanto il governo rimane diviso su diversi fronti. Sempre durante il Consiglio dei ministri di ieri è stato cancellato un emendamento della Lega al dl crescita che spostava i fondi di sviluppo e coesione dal ministero per il Sud alle Regioni. La richiesta da parte della titolare del dicastero Barbara Lezzi. Rimane però centrale la questione dell’autonomia di Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna ed è stato annunciato che sarà oggetto di discussione durante il prossimo Consiglio dei Ministri.

E in serata sono arrivati duri attacchi da parte delle opposizioni. “L’Italia si presenta in Europa senza idee e senza alleanze” ha detto il capogruppo PD Graziano Delrio. Anche Giorgio Meloni non risparmia critiche ad un esecutivo definito “debole”, mentre in Forza Italia è iniziata la fase di riorganizzazione del partito in vista del congresso del prossimo autunno. Nonostante le frizioni dei giorni scorsi Silvio Berlusconi ha nominato Giovanni Toti coordinatore nazionale assieme alla vice presidente della Camera Mara Carfagna.

Ora la cronaca con gli aggiornamenti sul caso Se Watch 3. “Abbiamo l’immediata necessità di far sbarcare le persone a bordo per le condizioni sempre più precarie”, queste le parole del comandante della nave della Ong tedesca, che da sette giorni ospita 43 persone bloccate a largo di Lampedusa. E proprio ieri sempre a Lampedusa sono stati fatti sbarcare 45 migranti arrivati a bordo di una piccola imbarcazione di legno. 

A Ravenna, nel noto parco divertimenti di Mirabilandia, un bambino di quattro anni è stato ritrovato riverso a faccia in giù nell’acqua di una piscina. Inutili i soccorsi dei bagnini e del medico della struttura. Il piccolo è morto durante la corsa in ambulanza verso l’ospedale. Ancora incerte le cause del decesso, su cui la procura ha aperto un fascicolo.

E c’è un nuovo indagato nel caso dell’omicidio di Marco Vannini, il 20ennne ucciso con un colpo di arma da fuoco il 18 maggio 2015 nella casa della sua fidanzata a Ladispoli: la Procura di Civitavecchia ha infatti iscritto nel registro degli indagati il luogotenente Roberto Izzo. Era in servizio nella caserma dei carabinieri che sono intervenuti la notte dell’omicidio: per lui l’accusa sarebbe di favoreggiamento e falsa testimonianza.

E archiviata la prova di italiano di ieri, questa mattina per i maturandi è tempo della temuta seconda prova scritta, che da quest’anno per alcuni indirizzi prevede lo svolgimento di due materie e non più una. Al liceo classico una traduzione di Tacito e una versione di Plutarco sulla figura dell’imperatore romano Galba, due problemi su condensatore e campo magnetico allo scientifico, una traccia di Don Milani alle Scienze Umane, mentre per il liceo artistico il Miur ha scelto l’anniversario dello sbarco sulla Luna e l’autoritratto del selfie. L’apertura dei plichi in tutt’Italia è avvenuta alle 8 e 30.

Inizia oggi la visita di Xi Jimping in Corea del Nord. Il presidente cinese è atterrato nella notte a Pyongyang, dove incontrerà Kim Jong-un. Sul tavolo i discussi rapporti con gli Stati Uniti. Per Xi Jimping è la prima visita nella penisola coreana dalla sua proclamazione nel 2013.

Ci sono aggiornamenti sul caso di Jamal Khashoggi, il reporter saudita ucciso all’interno dell’ambasciata araba ad Istanbul. Secondo un rapporto dell’Onu ci sono prove credibili che il principe ereditario dell’Arabia saudita Mohammed Bin Salman sia responsabile della sua morte, avvenuta lo scorso 2 Ottobre.

E per la prima volta nella storia della Quinta Repubblica francese un ex presidente viene messo sotto accusa. Parliamo di Nicolas Sarkozy, sospettato di aver tentato di ottenere, all’inizio del 2014, informazioni segrete dal magistrato Gilbert Azibert. L’indagine riguarda la procedura che aveva portato al sequestro delle sue agende nell’ambito di un altro caso giudiziario legato a Liliane Bettencourt, l’erede del gruppo L’Oréal, per cui venne prosciolto nel 2013. In cambio delle informazioni l’ex presidente avrebbe offerto all’alto magistrato un prestigioso incarico a Montecarlo.

Ieri la sindaca Chiara Appendino è stata interrogata in procura riguardo al fascicolo aperto sull’incarico dell’ex portavoce Pasquaretta al Salone del Libro. Appendino sarebbe stata all’oscuro e la prova emergerebbe dalle 6 pagine di chat presentate agli inquirenti dalla prima cittadina, che mostrerebbero come Pasquaretta abbia agito alle sue spalle riuscendo ad ottenere la consulenza.

E’ terminata da circa un’ora la presentazione ufficiale di Maurizio Sarri come nuovo allenatore della Juventus. Già tecnico di Napoli ed Empoli e vincitore quest’anno dell’Europa League con il Chelsea, Sarri si è presentato in giacca e cravatta nella sala stampa intitolata a Gianni e Umberto Agnelli. “La Juve è la società più importante in Italia, per me è il coronamento di una lunga carriera” ha dichiarato Sarri che ha aggiunto di voler aiutare Cristiano Ronaldo a battere altri record, mentre sul suo passato partenopeo ha ringraziato De Laurentiis ma ha ribadito di non sentirsi un traditore.     

E infine parliamo della sconfitta dell’under 21 di Gigi Di Biagio ieri sera contro la Polonia. Si complica il cammino dell’Italia che ora rischia l’eliminazione dall’Europeo. Un percorso che sembrava in discesa dopo la bella vittoria di domenica contro la Spagna. La partita di ieri sera, trasmessa da Rai 1, è stata seguita da una media di 6 milioni di spettatori, pari al 27,2% di share. L’appuntamento ora è per sabato, quando per qualificarsi alle semifinali potrebbe non bastare una vittoria contro il Belgio a Reggio Emilia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *