Cirio-Appendino, il primo scontro è sulla Ztl

È stato un debutto all’insegna del dialogo e della collaborazione, quello tra Alberto Cirio e Chiara Appendino. Eppure dopo appena un giorno dall’insediamento della nuova giunta regionale, emergono già i primi terreni di scontro tra la sindaca di Torino e il governatore del Piemonte. S’inizia dalla Ztl. Il Presidente Cirio è perplesso sul progetto di ampliamento della zona a traffico limitato a Torino. “Non si può fare mettendo solo un cartello con divieto di accesso”, spiega a margine di un incontro all’Unione industriale. “Mettendoci a lavorare insieme si può anche ragionare su provvedimenti restrittivi della circolazione ma non limitati a se stessi perché portano solo povertà e disagio”.

Pronta la risposta della sindaca, che replica: “Non credo che il presidente della Regione possa bloccare un progetto della Città che è già iniziato, a ciascuno le sue responsabilità”.

Nei prossimi giorni i due si incontreranno e sul tavolo oltre a quello della Ztl ci saranno anche gli altri nodi da sciogliere nella relazione tra Torino e Piemonte. Oggi, 19 giugno, il presidente Cirio sarà al Mise per discutere della vertenza su Mercatone Uno, e giovedì i due incontreranno i vertici di Fca.

ROBERTA LANCELLOTTI

Tags from the story
, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *