“Compagni di Banco” il grande evento per celebrare il trentennale del Banco Alimentare

Il Banco Alimentare compie 30 anni e ha organizzato una serie di eventi in tutta Italia per celebrare il traguardo. Più di trenta le località italiane coinvolte tra piazze, magazzini del Banco e teatri che ospiteranno feste, open day e momenti celebrativi. Il Banco Alimentare del Piemonte parteciperà al trentennale con diversi eventi, da  venerdì 7 a domenica 9 giugno, organizzati in collaborazione con 27 partner, dislocati in piazza San Carlo e alla sede del Banco a Moncalieri. Si partirà venerdì con una pedalata solidale da fermi e ogni kilometro pedalato diventerà un kilo di cibo donato da Eataly e Cortilia.

Tanti i risultati raggiunti negli anni dal Banco Alimentare: solo nel 2018 le persone raggiunte dalla sua rete di solidarietà sono state circa 1.500.000, a cui sono state distribuite  più di 90mila tonnellate di cibo con l’aiuto di più di 7.500 strutture caritative; permettendo anche di raddoppiare la quantità di cibo salvato dallo spreco nel giro di dieci anni. Al cibo recuperato dalla filiera agroalimentare si aggiungono gli alimenti provenienti dai piani di intervento sociale dell’Unione Europea e nazionali e ovviamente quelli che ogni anno i cittadini donano durante la Giornata della Colletta Alimentare.

Nei tre giorni di festa piemontese la sede del Banco Alimentare del Piemonte in corso Roma 24 a Moncalieri, ospiterà convegni, una mostra dedicata al trentennale con 15 pannelli fotografici e alcuni video che racconteranno, attraverso le storie e i volti dei volontari, l’impegno dell’associazione negli anni.
Molti anche i momenti di condivisione e riflessione che vedranno anche la presentazione al pubblico del nuovo bilancio sociale 2019, all’interno del quale sono presenti le interviste e gli articoli realizzati in collaborazione con gli studenti del Master in Giornalismo Giorgio Bocca di Torino.

I festeggiamenti si concluderanno con una “Disco soup” sabato pomeriggio all’insegna dell’unione tra cucina e musica. Quattro squadre composte da 80 ragazzi dell’Università di Scienze Gastronomiche e alcuni noti chef del panorama cittadino si sfideranno per realizzare dei piatti anti-spreco, accompagnati da una consolle Dj aperta a tutti, pubblico e cuochi, che potranno così mixare non solo gli ingredienti ma anche brani musicali.

FRANCESCA SORRENTINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *