Torino punta all’innovazione con l’Italian Tech Week

Gli affreschi dei primi del Seicento sulle pareti del Salone d’Onore al Castello del Valentino hanno incorniciato la presentazione del programma dell’Italian Tech Week. Decine le iniziative professionali, formative e di informazione riguardanti i temi della tecnologia che si terranno nel corso di una settimana, 24 al 30 giugno, a Torino.

“Non si tratta di un salone: non si paga nessun biglietto d’ingresso e gli eventi non si svolgeranno in un unico luogo” ha specificato Andrea Griva, Vicepresidente della Sei – School of Entrepreneurship and Innovation -. Le location che ospiteranno i vari eventi saranno infatti molteplici: dalla Nuvola Lavazza alle Officine Grandi Riparazioni, dal Parco Peccei all’Aula Magna del Politecnico di Torino. “Dobbiamo innescare una capacità di ingaggio anche dei nostri laureati” ha affermato il Rettore Guido Saracco in rappresentanza del Politecnico, che insieme all’Università degli Studi di Torino ha organizzato il Techshare Day 2019: una giornata – il 25 giugno – in cui ricercatori e inventori esporranno i loro brevetti a grande pubblico, imprese e investitori.

“Questa settimana dell’innovazione italiana ci rende orgogliosi come territorio e città – ha dichiarato la Sindaca di Torino Chiara Appendino – Serviranno due infrastrutture: una fisica, che governi il cambiamento digitale, e una immateriale, ovvero l’approccio culturale e positivo al cambiamento. Inoltre ciascun tassello della comunità dovrà impegnarsi piantando il proprio seme all’interno dell’ecosistema”. E questa metafora si traduce in una matita – consegnata alla platea presente nel Salone d’Onore – che contiene al proprio interno il seme di una pianta perenne: questa, come l’innovazione, dovrà mettere le proprie radici e crescere nel tempo.

“È un passo fondamentale che rappresenta uno scenario di medio termine che si evolverà progressivamente: la continuità è un elemento indispensabile per creare tale ecosistema e costruire dei ponti tra le eccellenze del territorio e l’ambiente internazionale” ha detto Matteo Pessione, Responsabile di Coordinamento Operativo, Pianificazione e Controllo di Gestione delle Officine Grandi Riparazioni.

L’Italian Tech Week è un progetto non profit promosso da 11 partner: Camera di commercio di Torino, Club degli Investitori, Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt, Fondazione Links, Ogr, Politecnico di Torino, School of Entrepreneurship and Innovation, Torino Social Impact, Unione Industriale di Torino e Università degli Studi di Torino. Tutte queste associazioni e istituzioni dell’area torinese hanno l’obiettivo di rafforzare l’ecosistema territoriale dell’innovazione, con occasioni di confronto e riflessione di livello nazionale ed europeo. La realizzazione del progetto è possibile grazie al contributo di Camera di Commercio di Torino, Compagnia di San Paolo e Fondazione Crt.

Gli eventi in programma si rivolgono a insegnanti, imprenditori e studenti interessati ad approfondire tutto ciò che riguarda l’innovazione. E anche a chi ha il pollice verde e saprà piantare al meglio le radici dell’innovazione.

CHIARA MANETTI

Tags from the story
, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *