Numeri da record per la nona edizione del palio dei quartieri

Un calcio pulito, fatto da e per i giovani. Un evento da ricordare. La nona edizione del palio dei quartieri è stata presentata oggi 8 maggio al Palazzo della Regione. Presente l’assessore allo sport della città di Torino Roberto Finardi. Curata come negli scorsi anni dall’ex calciatore Lucio Stella, rappresenta un’opportunità per riportare in città un evento che risale agli anni 70′. Il palio quest’anno presenta dei numeri da record: 70 società calcistiche partecipanti con 130 formazioni disputeranno il torneo. Un’occasione per i giovani dal 2006 al 2013 di partecipare ad un evento calcistico, che non si fermi semplicemente al lato sportivo.

Il palio dei quartieri si aprirà il 24 maggio alla Polisportiva Vianney, con una serata di spettacoli e il torneo in memoria di “Dino Raviola” che raccoglie le selezioni del 2006 della Juventus, del Torino, del Novara e una selezione del palio, allenati dalla leggenda alessandrina Domenico Maggiora. Dal 25 maggio al 2 giugno si disputerà poi il Palio dei quartieri tra San Mauro e Collegno che per Stella è “un’occasione per coinvolgere il territorio piemontese ad un evento tradizionale che negli anni è caduto in disuso”.

Forte anche la presenza femminile, testimonianza di una crescita sia sportiva sia mediatica del calcio a tinte rosa. Il “palio rosa” si terrà il 25 e 26 maggio e vedrà come protagoniste selezioni Under 12 molto blasonate, come il Novara e la Juventus Femminile.

Quest’anno il palio dei quartieri si pone come obiettivo quello di sensibilizzare sul tema dell’integrazione i giovani atleti partecipanti. “Al di là degli epiodi di discriminazione che in maniera un pò preoccupante hanno riempito le cronache locali e nazionali, ci piace pensare che eventi come il palio rappresentino al meglio i valori dello sport” ha affermato Maurizio Barberis, responsabile dell’ufficio stampa della manifestazione.

Le parole di Lucio Stella raccontano il passato da partecipante ed il presente da organizzatore. “Il risultato straordinario di 130 squadre quest’anno è qualcosa che fa onore alla città, anche se siamo proiettati già alla prossima edizione, la decima, che sarà speciale per noi”.

Qui sotto il calendario:

Questo slideshow richiede JavaScript.

VINCENZO NASTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *