L’Auxilium Torino batte Varese e torna a credere nella salvezza

La Torino del basket non si è arresa. Cinque sconfitte consecutive e la corsa contro il tempo per salvare la società dai debiti non hanno spento la voglia di lottare dell’Auxilium. Domenica 7 aprile, nell’anticipo delle 12, la squadra di coach Paolo Galbiati è tornata al successo, battendo 72-66 la Openjobmetis Varese.

La cronaca

Partenza brillante per i padroni di casa, avanti 21-15 dopo i primi 10′ con Dallas Moore scatenato (11 punti e 3/3 dalla distanza per lui, in avvio). Varese paga l’assenza dell’americano Dominique Archie nel ruolo di ala forte e la giornata negativa del suo terminale Aleksa Avramovic (4/16 al tiro a fine partita). Anche quando gli ospiti trovano il primo vantaggio della partita a metà 2° quarto (25-26), Torino risponde alla grande: all’intervallo lungo, l’Auxilium arriva sul 41-36 grazie ai primi punti su azione di Jamil Wilson.

Nel terzo quarto, Torino tocca il massimo vantaggio sul 48-40, ma poi subisce la reazione degli ospiti. Capitan Peppe Poeta ci mette una pezza prima dell’ultima pausa, firmando la parità a quota 54. Nel quarto e decisivo periodo, l’intensità difensiva e un paio di triple di Marco Portannese fanno la differenza a favore di Torino. In attesa degli altri risultati di giornata, l’Auxilium può comunque tornare a sperare nella salvezza.

Il post-partita

Voce roca e lacrime di commozione per coach Galbiati in conferenza stampa. La settimana appena trascorsa è stata di quelle complicate, con la preparazione alla partita che è andata avanti a singhiozzo: da gennaio, giocatori e staff non ricevono lo stipendio e per avere sedute di allenamento adeguate è stato necessario chiamare tre ragazzi del settore giovanile. La speranza per le ultime cinque partite della stagione è che i giocatori trovino dentro di sé le giuste motivazioni per permettere a Torino di restare in serie A1. La vittoria contro Varese ha il sapore della liberazione e, a fine incontro, Galbiati ha scaricato la tensione abbracciando la sua compagna in tribuna: un gesto che lo ha emozionato anche a precisa domanda dei giornalisti e testimonia quanto sia grande l’impegno della squadra per uscire dalle difficoltà.

L’amministratore delegato dell’Auxilium Massimo Feira e Giovanni Paolo Terzolo, promotore del progetto di salvataggio finanziario della società, hanno preso la parola per dare aggiornamenti sulla raccolta di sponsor partita negli scorsi giorni. Per coprire le attuali inadempienze e le spese del finale di stagione occorrono circa due milioni di euro: Feira e Terzolo hanno contattato un centinaio di interlocutori per chiedere il loro sostegno a salvare il grande basket a Torino. Mercoledì prossimo, 10 aprile, è in programma l’incontro con il notaio Montezemolo per vedere quante adesioni avranno ottenuto e tirare le somme. Allora si saprà se l’Auxilium potrà lottare per la salvezza solo sul parquet o se dovrà affrontare anche il conto in banca.

Auxilium Torino 72

Openjobmetis Varese 66

Auxilium Torino: Hobson 15 punti (6/10 al tiro, 6 rimbalzi), D. Moore 13 (3/5 al tiro da 3), Portannese 12 (4/6 al tiro), Cotton 11, McAdoo 8. All.: Galbiati.

Openjobmetis Varese: Salumu 13 punti (5/8 al tiro), Avramovic 13 (5/5 tiri liberi), Scrubb 12 (3/5 al tiro da 2, 15 rimbalzi), Ferrero 10, R. Moore 8. All.: Caja.

LUCA PARENA

Tags from the story
, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *