21 marzo 2019: il mondo alle 12.30

La grande manifestazione per la 24esima giornata nazionale della memoria e dell’impegno contro le mafie. A Padova sono 50mila i giovani in piazza, intorno a don Ciotti e alla Associazione Libera che organizza da anni l’evento. “Basta Silenzi – ha detto Ciotti -alziamo la voce”.

L’inchiesta che ha portato alla luce una associazione segreta scoperta a Castelvetrano accusata di orientare le scelte politiche. Nella città del boss latitante Matteo Messina Denaro, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Trapani hanno arrestato nella notte 27 persone accusate di condizionare le decisioni del Comune, ma anche nomine e finanziamenti regionali. A capo dell’associazione segreta, secondo gli inquirenti, c’è l’ex consigliere regionale di Forza Italia Giovanni Lo Sciuto, già componente della Commissione Regionale Antimafia.

Resta forte ancora l’eco del sequestro del pullman sulla strada paulese, in Lombardia.

Con 237 voti il Senato ha negato ieri l’autorizzazione a procedere contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini sul caso della nave Diciotti. A Palazzo Madama, è in arrivo per la terza lettura il cosiddetto Decretone su quota 100 e reddito di cittadinanza. Tra le modifiche approvate con la fiducia alla Camera, l’obbligo per i beneficiari del reddito di accettare offerte di lavoro solo con salario da 858 euro.

Al Consiglio dei ministri, fumata grigia per il decreto Sblocca cantieri. L’approvazione è arrivata, ma con la dicitura “salvo intese”, figlia della mancanza di un accordo politico all’interno del Governo gialloverde: i nodi da sciogliere si concentrano sulla lista delle opere da sbloccare, sulla nomina di un commissario unico e sul codice degli appalti.

C’è attesa a Roma per l’arrivo del presidente cinese Xi Jinping, previsto per oggi pomeriggio. Nel programma della visita, l’incontro con il Capo dello Stato Mattarella e la firma del presidente del Consiglio Conte al memorandum sulla Nuova via della Seta, il programma lo sviluppo dei collegamenti commerciali tra Cina, Europa e Asia.

Brexit: secondo The Guardian il Consiglio Europeo è orientato a respingere la richiesta del Primo Ministro Theresa May a posticipare di 90 giorni l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. La nuova data limite dovrebbe essere il 23 maggio, prima delle elezioni europee, ma solo se la Camera dei Comuni dirà sì dopo due bocciature all’accordo negoziato tra May e l’Unione.

Nuova Zelanda, stop alla vendita di armi d’assalto. A sei giorni dagli attentati terroristici di Christchurch, lo ha ufficializzato la premier Jacinda Arden, annunciando l’avvio di un programma di riacquisto da parte del Governo di tutte le armi di quel tipo già in possesso dei cittadini.

Il Tribunale Internazionale dell’Aja ha condannato all’ergastolo per crimini di guerra Radovan Karadzic, leader serbo-bosniaco incriminato per il genocidio di Srebrenica. Già condannato a 40 anni reclusione in primo grado, Karadzic ha ricevuto in appello la sentenza definitiva con inasprimento della pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *