Primarie Pd a Torino: viaggio nelle periferie del voto

Nelle varie sezioni periferiche del Partito Democratico si respirava aria di malcontento. Durante le operazioni di voto per le primarie, abbiamo attraversato Torino per raggiungere i confini della città. Il nostro viaggio comincia dal cuore, dalla sede storica di via Mazzini (quartiere Crocetta), prosegue a nord alle Vallette e a Barriera di Milano e poi si conclude a Mirafiori. Tutto nell’arco di un’intera giornata, per raccogliere gli umori e le riflessioni dei presidenti e rappresentanti di circolo, tra i 1500 volontari in tutto il Piemonte che hanno collaborato per questo appuntamento domenicale.

Quattro video per quattro quartieri. Dalle periferie torinesi emerge rabbia e delusione per le promesse elettorali della sindaca Appendino. Sono gli stessi rappresentanti dei circoli ad ammetterlo, dopo una giornata di confronti con gli elettori, che alla fine saranno 22.780 per Torino città e oltre 81 mila in tutta la regione piemontese.
Nicola Zingaretti ha vinto in tutti i 317 seggi del Piemonte e ha ricevuto il sostegno molti dei nostri intervistati, alcuni dei quali erano renziani e oggi tornano alla vecchia sinistra, sperando in un partito più unito e meno litigioso.

Il viaggio comincia da via Mazzini 44. Abbiamo ascoltato Laura Onofri, zingarettiana, rappresentante del Circolo 1 Pd Centro Crocetta. La vittoria di Zingaretti, e un ritorno alla vecchia sinistra, dividerà il centro-sinistra? Onofri è convinta di no.

Alle Vallette c’è lo ‘sceriffo’ Mary Gagliardi, ex renziana, non ha gradito i personalismi del partito di Renzi. Così ha virato su Zingaretti. Gagliardi è segretaria del Circolo 5 Pd Borgo Vittoria – Madonna di Campagna. Le Vallette erano una roccaforte di sinistra, passata poi ai 5 stelle e centro-destra. Oggi si registra un diffuso malcontento per le politiche locali.

Dalle Vallette a Barriera di Milano, tra casermoni degli anni ’60 e fabbriche dismesse e riqualificate, come la ex Incet. Abbiamo incontrato Barbara Revelli, vicesegretaria del Circolo 6 Pd Barriera di Milano – Falchera. Revelli ci racconta di un quartiere deluso dalle promesse della campagna elettorale delle comunali 2016. “Il malcontento comincia a sentirsi nelle periferie, dove la Appendino aveva puntato” – osserva l’esponente dem.

Il viaggio si conclude a Mirafiori Sud, vecchia roccaforte socialista e operaia. Anche qui c’è malcontento; ne è convinto Carlo Adorno, presidente del Circolo 10 Pd Mirafiori Sud.

RICCARDO PIERONI

NICOLA TEOFILO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *