Torino Fashion Week, i liceali in passerella tra moda e sport

Una sfilata d’eccezione, dedicata all’incontro tra moda e sport, che avrà come protagonisti i ragazzi dei licei sportivi torinesi. Giovedì 28 giugno, dalle 18 alle 21 e 30 l’Istituto Alfieri Carrù Onlus, in via Accademia Albertina, aprirà le sue porte per ospitare l’evento, in occasione della Torino Fashion Week. In passerella i liceali indosseranno capi d’abbigliamento sportivo realizzati da Robe di Kappa, Legea e Starvie e da piccole e medie imprese piemontesi. La serata, condotta dal giornalista sportivo Paolo Viberti, sarà infatti un’occasione per accendere i riflettori sulla filiera di lavoro regionale delle Pmi che producono e distribuiscono per grandi marchi nei settori di sci, motociclismo e calcio. Ma anche sul lavoro del Politecnico di Torino, partner delle imprese, impegnato da anni nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie da applicare in ambito sportivo.

La sfilata è l’evento conclusivo di Expedio Lab 4.0. Un progetto più ampio che ha preso il via all’inizio di quest’anno coinvolgendo più di 300 studenti della rete dei licei sportivi piemontesi e di altre scuole della provincia di Torino. Tutto è nato dall’incontro tra la project manager Marta Serrano e l’IIS Primo Levi, un istituto superiore nel quartiere periferico di Mirafiori Sud, che dal 2014 ha avviato la prima sezione a indirizzo sportivo del liceo scientifico. Gli obiettivi di Expedio erano due: mettere in contatto i ragazzi sia con il mondo delle start up, creando spazi di coworking, sia con l’imprenditoria e le attività di marketing, comunicazione e gestione di budget. Gli studenti si sono infatti occupati di organizzare sei progetti, intere giornate di incontri dedicati alle nuove tecnologie, ai materiali, all’alimentazione, allo sport e anche alla legalità con la commemorazione della morte del magistrato Bruno Caccia, ucciso dalla ‘ndrangheta.

Un progetto ambizioso e trasversale che gli alunni hanno seguito passo passo con più di 200 ore di alternanza scuola-lavoro e che è stato realizzato con il finanziamento del Ministero dell’istruzione. “Ho potuto mettere in campo delle abilità che avevo e che a scuola non mi venivano richieste. Ho scoperto di avere dei talenti che prima non conoscevo” spiega Rebin, 17 anni. E’ uno dei ragazzi della sezione sportiva del Primo Levi. Qui molti praticano sport a livello agonistico, allenandosi duramente tutti i giorni. La scommessa di Expedio era proprio quella di avvicinare giovani atleti a settori collegati all’universo sportivo, mostrandogli altri sbocchi professionali. “Grazie a questo progetto i nostri studenti hanno avuto la possibilità di vivere un anno ricco di formazione alla scoperta dei mestieri, delle professioni e degli aspetti della produzione e dei servizi in un mondo a loro vicino, quello dell’indotto sportivo” ha commentato la preside dell’Istituto, Anna Rosaria Toma.

Oltre alla sfilata, giovedì 28, al Lanificio di Torino, Expedio, la piattaforma europea EPSI e CLusSport presenteranno in collaborazione con Unioncamere Piemonte e FootLab, il workshop “Innovazione, moda e design nello sportswear” per parlare di nuovi approcci al benessere e all’attività motoria.

LUCREZIA CLEMENTE 

Tags from the story
, , , ,