Un nido alle Ogr è il simbolo del nuovo polo assicurativo Intesa San Paolo

Intesa San Paolo punta a diventare la banca assicurazione numero uno del Paese e la sede scelta per il nuovo polo assicurativo è Torino. Il gruppo bancario ha dedicato alla presentazione dei nuovi piani una due giorni nel capoluogo piemontese: mercoledì 20 al grattacielo gli incontri istituzionali e le tavole rotonde per parlare delle paure degli italiani e delle proposte di tutela. Giovedì 21, invece, uno show serale alle Officine Grandi Riparazioni per parlare di sicurezza da diversi punti di vista. Al centro del cortile dell’ex-stabilimento è stato anche installato il simbolo dell’iniziativa: un maxi nido di cinque metri di diametro.

“Un posto in cui sentirsi protetti e crescere”, ha spiegato il responsabile pubblicità e web di Intesa Fabrizio Paschina durante lo spettacolo condotto da Alessandro Cattelan. E sul palco delle Ogr per parlare di tutela sono saliti lo scrittore e insegnante Alessandro D’Avenia, il campione di bike trial Vittorio Brumotti, il divulgatore informatico Salvatore Aranzulla. E ancora, l’architetto Stefano Boeri – famoso per il grattacielo milanese detto il Bosco verticale -, l’ex calciatore e allenatore Fabio Capello che ha mostrato la differenza che può fare in una partita il discorso giusto nello spogliatoio giusto, la conduttrice Serena Dandini che ha parlato di donne coraggiose e Valeria Cagnina, giovanissima scienziata italiana che si occupa di robotica al Mit di Boston.

Tanti nomi per incontri di pochi minuti in cui gli ospiti hanno dato la loro definizione di protezione e cura. A fare da colonna sonora gli Street Clerks, Valentina Parisse e poi Max Gazzè. Insieme a Cattelan il cantante ha parlato dell’importanza di tutelare sì il talento dei giovani artisti, ma soprattutto le diverse inclinazioni dei bambini. Tre canzoni, dopo le quali la serata avrebbe dovuto concludersi. “Ma mi sembra che stavamo iniziando proprio ora a divertirci”, ha esclamato Gazzè, che ha deciso così di fermarsi e suonare ancora alcuni dei suoi brani più famosi.
La fotogallery della serata

CORINNA MORI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *