130 anni di Federazione Italiana Canottaggio. I festeggiamenti partono da Torino

La torcia olimpica sul Po alle Olimpiadi del 2006, fonte Wikimedia

Sono passati trent’anni da quando Giuseppe Abbagnale, oggi presidente della Federazione Italiana Canottaggio, vinse l’oro alle Olimpiadi di Seoul, insieme al fratello Carmine. Una grande emozione e un traguardo ineguagliabile per l’Italia intera, che rimase con il fiato sospeso per tutta la gara. Lo stesso fiato sospeso di oggi, 16 marzo 2018, quando hanno preso il via le celebrazioni per i 130 anni della Federazione. Sullo schermo il video di quella gara, accanto Abbagnale, con gli occhi lucidi, e un lungo applauso che ha accompagnato l’avvio delle celebrazioni che coinvolgeranno tutta Italia. “Le celebrazioni sono un inno alla storia, un inno allo sport, un inno al canottaggio!” ha dichiarato Giovanni Maria Ferraris, assessore allo sport della Regione Piemonte.

Le origini

Si parte da qui, da Torino. Armida, Caprera, Cerea, Eridano, Esperia sono le società fondatrici della Federazione Italiana Canottaggio, nata a Torino, sotto la Mole, il 31 marzo 1888, proprio 130 anni fa. Si tratta della terza federazione sportiva più antica d’Italia, dopo la Federazione Ciclistica Italiana fondata nel 1885, solo tre anni prima e la Federazione Italiana di Ginnastica nel 1887.

Lungo il Po, sulle sponde destra e sinistra, si sono strutturate a poco a poco le diverse società. Già nel 1860 si trovavano gli imbarchi di alcune realtà remiere, che poi si svilupparono e cambiarono strada facendo. La Cerea, la società più “anziana”, viene fondata nel 1863. Dopo di lei, altre società si sono aggiunte e altre si sono perse, come, recentemente, la Sisport Fiat. Oggi in città si contano 2 mila soci, 5 mila appassionati e 7 chilometri di fiume percorribili da imbarcazioni a remi.

I festeggiamenti

“Spero che si continui a conservare a Torino e in Piemonte questo patrimonio, lo sport italiano è nato qui: canottaggio, ginnastica, calcio. Credo che questo patrimonio vada salvaguardato” ha ricordato il presidente del Coni Piemonte, Gianfranco Porqueddu. Per festeggiare i suoi 130 anni, la Federazione organizza infatti diversi eventi a Torino, ma anche in tutta la penisola, che prendono il via a marzo e arriveranno fino al 2 dicembre, a Roma. Il primo appuntamento è quello di oggi, venerdì 16 marzo, alle 16, quando partirà la regata nazionale della Fondazione Pararowing sui 250 metri. Anche nel weekend sono previste cerimonie, gare e sfilate nel capoluogo piemontese, in onore della storia che accompagna questa città. Dopo un tour in tutta Italia, si torna a Torino il 6 ottobre con la celebre sfida Università vs Politecnico per approdare alla sfida internazionale del 27 ottobre.

CAMILLA CUPELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *