Al via Slavika, il festival delle culture slave

La locandina del festival

Tra un pierogi (raviolo) e un burek (torta salata), prende il via a Torino il Festival delle culture slave, Slavika. A organizzarlo è l’associazione culturale Polski Kot, nata in città nel 2010 come tentativo di promozione della realtà polacca e, più in generale, del mondo slavo. Cibo, canzoni, letture al centro dell’evento, che porta in città personalità legate al mondo dell’Europa dell’Est tra il 16 e il 25 marzo. Giunto alla sua quarta edizione, il festival ha lanciato per quest’anno un crowdfunding che si chiuderà il 22 marzo.

Una delle giornate clou dell’evento sarà sabato 24 marzo, quando, dopo il laboratorio di traduzione con le autrici Barbara Delfino e Olja Arsic Perisci, verrà assegnato il premio “Polski Kot” per la miglior traduzione nel 2017. Alle 20, la festa di punta: il concerto della Nema Problema Orkestar con djset balcanico a seguire.

I luoghi del festival quest’anno sono ancora di più: oltre al circolo culturale Polski Kot, sono coinvolti anche il Circolo dei Lettori, il Polo del Novecento e la Libreria Trebisonda. Alcuni eventi si terranno anche in due cinema, il Massimo di via Verdi e il Cineteatro Baretti in San Salvario.

Maggiori informazioni sul sito del Polski Kot

CAMILLA CUPELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *