Embraco, la rabbia degli operai incatenati ai cancelli dello stabilimento

Operai Embraco incatenati davanti ai cancelli Ph: Corinna Mori

“Ieri è stata una doccia fredda”. Daniele Simoni, 54 anni è uno dei 497 operai Embraco a rischio licenziamento. Questa mattina, martedì 20 febbraio, si è incatenato ai cancelli dello stabilimento di Riva di Chieri dopo che ieri è saltato l’incontro tra i vertici dell’azienda e il governo. “Resto qui finché ho le forze”, ammette Simoni. Insieme a lui Mauro Lapiccirella, 54 anni, e Salvatore Santacaterina, 45 anni. All’ingresso della fabbrica è arrivata anche l’assessora regionale all’Istruzione, Gianna Pentenero. “Venite qui solo perché siete in campagna elettorale”, hanno intonato alcuni dipendenti.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *