Anci Piemonte: un premio per l’innovazione della Pa e investimenti europei per il Wi-fi, ma continuano a mancare i fondi

Il tasto dolente è sempre quello, le risorse. È ciò che emerge dall’assemblea regionale dell’Anci Piemonte, in cui sono state anche annunciate due iniziative sostenute dai Comuni per guardare al futuro: un premio per l’innovazione della Pa e l’arrivo di fondi europei per la diffusione del Wi-fi gratuito per i cittadini.

“Servono più risorse da parte della Regione e dello Stato”, sia per la sicurezza del territorio che in ambito di welfare: l’affermazione è di Alberto Avetta, presidente di Anci Piemonte. Tuttavia, con la legge sui piccoli Comuni, approvata l’anno scorso, “c’è stata l’inversione di tendenza per quanto riguarda i fondi assegnati”, ammette Avetta. In più, non mancano i “confortanti segnali di ripresa, una ripresa che va consolidata”. Di qui, la richiesta di una maggiore disponibilità per chi deve affrontare ogni giorno le sfide più diverse sul territorio.

L’assemblea regionale volge però lo sguardo anche al futuro. Due le iniziative principali: la prima è WiFi4EU. L’obiettivo della Commissione europea è di portare il Wi-Fi nelle zone pubbliche e metterlo a disposizione di tutti i cittadini: l’investimento si aggira sui 120 milioni di euro in buoni a favore di 6000-8000 comunità locali. L’iniziativa è rivolta agli enti pubblici locali, che possono fare domanda. A disposizione finanziamenti che possono arrivare a coprire fino al 100% della spesa.

Il secondo progetto è Piemonte Innovazione. Gestito interamente dall’Anci regionale, prevede la diffusione delle buone pratiche della Pa, con un primo premio che ammonta a 10.000 euro.

Tags from the story
, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *