Da Porta Palazzo alla Torino culturale. Il film “Per chi vuole sparare” approda al Piccolo Cinema

Peppino Beltino, foto di Luca Vianello

Dai sotterranei di Porta Palazzo al salotto torinese, il film documentario “Per chi vuole sparare” sbarca al Piccolo Cinema. Il mediometraggio del giovane regista pugliese Pierluca Ditano, studente torinese e diplomato alla Zelig di Bolzano, racconta la vita nei sotterranei del mercato all’aperto più grande d’Europa. Lo fa attraverso la storia di Peppino Beltino, napoletano, che di lavoro fa il carrettiere. Padre di tre figli, ogni notte trasporta prodotti e ogni mattina reinventa il suo lavoro.

Il poster del film

Un viaggio nel mondo di sotto, delicato e crudo allo stesso tempo, che trasporta lo spettatore nel mondo “parallelo” dei banchi di frutta e verdura del mercato. Le riprese sono durate alcuni mesi, nel 2016, e partono da un’esperienza personale del regista: “Ho vissuto diverso tempo in quella zona e mi capitava di vedere i carrettieri. A poco a poco ho iniziato a passare sempre più tempo con loro” spiega Ditano.

Dopo essere stato presentato in anteprima proprio a Porta Palazzo a fine novembre, il film approda ora sul grande schermo del cinema dei fratelli De Serio, che accoglie film d’essai e capolavori contemporanei. Il racconto cinematografico di 35 minuti è stato selezionato la scorsa primavera per una prima internazionale al 48° Visions du Réel di Nyon. Il 12 dicembre sarà in via Cavagnolo 7 alle 21.30, apertura porte alle 21.

Il trailer di “Per chi vuole sparare”

CAMILLA CUPELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *