Manifestazione per la sicurezza scolastica in ricordo di Vito Scafidi

Quasi trecento persone sono scese in piazza questa mattina, 22 novembre, per la Giornata nazionale per la sicurezza scolastica a Torino. Il corteo, che ha percorso via Po fino a raggiungere i Giardini Reali, ha visto sfilare studenti torinesi e istituzioni con bandiere e cartelli per tenere alta l’attenzione sul tema.

Presente in piazza anche la sindaca Chiara Appendino, accanto alla madre di Vito Scafidi, Cinzia Caggiano. Vito perse la vita nel crollo del controsoffitto del Liceo Darwin di Rivoli il 22 novembre 2008 e da quel momento la sua famiglia ha portato avanti una battaglia sul tema della sicurezza scolastica.

Con loro anche la Fondazione Benvenuti in Italia e il Fondo Vito Scafidi, organizzatori della manifestazione, ma anche le mamme delle vittime della Thyssen. “Non puoi mandare tuo figlio a scuola e non vederlo più, come non puoi mandare tuo figlio al lavoro e non vederlo tornare” ha dichiarato Rosina Platì, madre di Giuseppe Demasi, morto nel rogo della Thyssen.

Al termine del corteo gli studenti si sono radunati in piccoli gruppi costruendo simbolicamente un fertilizzante con il quale innaffiare le piante della sicurezza ai Giardini Reali. In contemporanea, all’Itis Avogadro, si è tenuto un convegno dove il Fondo Vito Scafidi ha lanciato un Premio di laurea per tesi universitarie sul tema della sicurezza degli edifici.

CAMILLA CUPELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *