Il futuro è lo storytelling

Innovazione e sperimentazione. Il giornalismo è stato costretto a reinventarsi da sempre, molto prima dei numeri sulla crisi che oggi lo attraversa e che inizia da lontano. Reinvenzione e innovazione che continueranno a essere i suoi tratti distintivi. Perché, come ha scritto nel libro Out of print George Brock, professore di giornalismo presso la Scuola di Giornalismo della City University of London, la domanda di informazione non crolla. Fine dei quotidiani generalisti e di grandi dimensioni. Nel giornalismo che deve venire, la chiave di volta sarà l’approfondimento: storie, accurato lavoro di ricerca e longform. Un futuro fatto di storytelling. E questo nella forma di una narrazione multimediale. Audio, video, foto e parole. Tutto per i dispositivi mobili e pensato per offrire informazioni in modo chiaro, divulgativo e aperto. Al centro un’idea, sempre la stessa: essere indipendente e utile per i lettori.

MARTA FACCHINI

(Scuola Walter Tobagi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *