Il meglio della Ferrari: 70 anni di storia nel nuovo libro di Leo Turrini

Leo Turrini e Mauro Forghieri firmano autografi al Salone del Libro

Un giorno il presidente Sandro Pertini decide di visitare Maranello, ma sbaglia auto. Arriva in Maserati ed Enzo Ferrari si arrabbia. Una foto con quell'”intrusa” non s’ha da fare. Lo aspetta nei suoi uffici, rifiutandosi di accoglierlo in pista.  Questo è solo uno dei tanti aneddoti di “Ferrari the best”, il nuovo libro dell’opinionista di Sky Sport Leo Turrini. Edito da Franco Cosimo Panini Editore, il volume, presentato al Salone del libro, racconta in 250 pagine e 1000 foto la storia della Rossa più amata d’Italia. Accanto all’autore lo storico progettista Mauro Forghieri, in Ferrari dal 1961 al 1987.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Ferrari the best” rende omaggio ai 70 anni del Cavallino Rampante, fondato da Enzo Ferrari nel 1947. Borghieri e Turrini intrattengono il pubblico raccontando una serie di aneddoti, mentre vengono mostrati alcuni estratti del libro con le sue sezioni. A cominciare dalle automobili: dalla F2 di Alberto Ascari, la prima a regalare un titolo mondiale alla scuderia di Maranello, passando per la F2004 tanto cara a Michael Schumacher, sino ai modelli di oggi. Seguono le schede dei piloti e di personaggi di spicco legati alla Ferrari come l’Avvocato Gianni Agnelli, Luca Cordero di Montezemelo e Sergio Marchionne.

“Montezemelo è stato indispensabile, soprattutto quando è tornato nel 1991 – afferma Forghieri – la Ferrari era in grande difficoltà e lui ha saputo rilanciarla, riportandola alla vittoria con Schumacher. Cosa ne penso di Marchionne? Non condivido alcune sue posizioni, ma è un uomo che sa fare i soldi…”. Infine le curiosità, la parte del libro in cui Turrini ha raccolto una serie di ministorie sul mondo Ferrari. L’autore è un fiume in piena e racconterebbe retroscena sulla Rossa per tutta la sera. Gli dicono che il tempo è scaduto. Non resta che gustarsele tutte d’un fiato tra le pagine del suo libro.

FEDERICO PARODI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *