Dai club agli stadi, Torino nel 2018 vuol dire Musica

Heavy metal, rock, pop, indie e l’immancabile cantautorato italiano. Il 2018 a Torino vuol dire Musica. Per tutti i gusti, o meglio, per tutte le orecchie. E anche per tutte le tasche. Servirà prendere nota e correre ad acquistare i biglietti perché molti eventi vanno già verso il sold-out. Dai Metallica che riempiranno il Pala Alpitour a Vasco Rossi che replicherà allo Stadio Olimpico, poi Jovanotti, l’inedito trio Nek, Max Pezzali e Francesco Renga. E Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Gianni Morandi e Zucchero per gli amanti della musica italiana. Non resteranno con l’agenda bianca i giovanissimi, con Levante, Brunori o due importanti reduci dei talent show Riki e Francesca Michielin. Per chi vorrà divertirsi, impossibile perdere Elio e le Storie Tese, nel loro ultimo tour. Ma per chi non amasse il mainstream, il panorama dell’indie nei club è ancora più gustoso. Nomi come i FASK – Fast Animals and Slow Kids, Colapesce o i Pinguini Tattici Nucleari. Il primo da segnare, però, è sicuramente Giovanni Lindo Ferretti, storico frontman dei CCCP. Insomma, non resta che prepararsi o fare la valigia: Torino quest’anno è tutta da suonare.

CRISTINA PALAZZO

Tags from the story
, ,